Cosa non fare durante un holter cardiaco

25 Luglio 2022

Il principale vantaggio dell’holter cardiaco è che, rispetto a un semplice elettrocardiogramma, può monitorare e registrare il battito cardiaco per 24 ore consecutive o più, rilevando così eventuali aritmie o anomalie che sfuggirebbero durante un ECG di breve durata. Trattandosi infatti di un dispositivo portatile e leggero - che viene applicato sul petto in farmacia o da un medico - è facile tenerlo addosso senza disagi per tutto il giorno e di notte.

 

Durante l’esame, salvo diversa indicazione medica, bisogna comportarsi normalmente e seguire le proprie abitudini: andare al lavoro, fare attività fisica, uscire con gli amici, fare la spesa, passeggiare, dormire... Lo scopo dell’holter cardiaco è infatti anche quello di verificare se l’attività elettrica del cuore varia in risposta a determinati eventi o in specifici momenti della giornata[1]. Ma allora durante l’holter cardiaco si può fare tutto ciò che si vuole? Non proprio. Ci sono alcune cose che è bene evitare per non pregiudicare o falsare i risultati dell’esame diagnostico.

 

Sicuramente non bisogna modificare radicalmente le proprie abitudini in occasione dell’esame: se si conduce una vita mediamente attiva, non ha senso trascorrere le 24 ore di holter cardiaco sul divano in completo riposo. Allo stesso modo, è controproducente decidere di provare a correre per la prima volta una mezza maratona proprio nel giorno dell’esame! Insomma, è fondamentale programmare una normale e tranquilla “giornata tipo” e tenerne nota (appuntando attività, pasti, avvenimenti particolari ed eventuali sintomi) sull’apposito diario.

 

Inoltre, bisogna evitare tutte quelle azioni che potrebbero compromettere la registrazionedei dati dell’holter cardiaco o causare il distaccamento del dispositivo[2]. Per quanto riguarda il vestiario, ad esempio, è meglio non indossare (sia di giorno sia di notte) abiti stretti e aderenti, perché potrebbero comprimere il torace e schiacciare gli elettrodi. Per lo stesso motivo, è utile non dormire a pancia in giù.

 

È sconsigliato passare attraverso metal detectors o fare esami con raggi X[3], ma anche applicare sulla pelle creme e unguenti vari[4] che potrebbero ridurre l’aderenza degli elettrodi. Se fa parecchio caldo o se si tende a sudare molto, meglio stare al fresco e comunque evitare le situazioni che potrebbero aumentare eccessivamente la sudorazione.

 

Di norma durante un holter cardiaco non si possono fare sport acquatici né la doccia, perché molti elettrocardiografi portatili usati per l’esame non sono compatibili con l’acqua e potrebbero danneggiarsi. L’Holter ECG Faros invece è impermeabile, quindi quando si usa questo dispositivo non ci sono particolari contrindicazioni se lo si bagna. Ultimo ma non meno importante, ai fini della buona riuscita dell’esame non si devono toccare, urtare, staccare o riposizionare il dispositivo o gli elettrodi.

 

[1] Johns Hopkins Medicine – Holter Monitor

[2] Istituto Superiore di Sanità – Holter cardiac (esami di accertamento)

[3] American Heart Associarion, What should I expect with the Holter monitor?

[4] Holter Monitor, Ateeq Mubarik e Arshad Muhammad Iqbal, Oak hill hospital

 

Newsletter

Rimani aggiornato su servizi e prodotti ActiveAction

© ACTIVEACTION SRL - Via Villapizzone 26, Milano - P.IVA 02641200346. Tutti i diritti sono riservati - Informativa Privacy - Informativa Cookies